gattuso-intervista-2020-1.jpg

GATTUSO: «Grande gara ma punteggio bugiardo. Fino alla magia di Insigne è stata dura. Demme importantissimo»

Scritto da -

Il tecnico azzurro Gennaro Gattuso ha parlato dopo Napoli-Fiorentina.

«La reazione dopo le ultime partite ed una vittoria che vale tanto? Se guardi al punteggio ti pare che sia stata una partita facile, ma non lo è stato. Sull'1-0 ricordo una gran parata di Ospina e una traversa della Fiorentina. Abbiamo svoltato sulla grandissima giocata di Insigne, loro hanno perso cattiveria. Abbiamo fatto bene, siamo stati concreti ed abbiamo giocato un bel calcio. Ci teniamo la prestazione e vorremo ripeterci contro la Juventus in Supercoppa, ce ne sarebbe bisogno».

Su Demme e Bakayoko: «Demme è un giocatore importante per noi. L'anno scorso ci ha dato grandissimo equilibrio quand'è arrivato. Una squadra che fa 50 gol in 23-24 partite lo scorso anno... Non sono pochi. Quando metti tanta qualità in campo un po' d'equilibrio può mancare. Sono contento di avere gente come Demme, come Lobotka, come Zielinski, tutti centrocampisti di qualità. In questo momento la quantità che ti dà Diego non possono darla altri, ma questi ultimi possono dare qualità ed altre soluzioni».

«Zielinski trequartista ruolo perfetto con Petagna punta? Può fare tutto, ha grandissima qualità e un buon passo. Se lo metti centralmente negli ultimi 20-25 metri riesce a inserirsi bene e a calciare bene. Più lo avvicini agli ultimi venti metri e meglio è per lui. Può migliorare dal punto di vista della mentalità, può dare un po' di quantità in più. E può giocare in tutte le posizioni».

«Quando il primo tempo vai sul 4-0 devi restare concentrato. Non è mai facile quando pensi che le partite siano finite, per questo ho alzato un po' di più la voce... non dovevamo sbagliare un’altra partita in casa. Oggi potevamo arrivare ai punti della Roma, l’abbiamo fatto».

«Petagna? Speriamo non sia nulla di grave. Ha un problema al polpaccio, ha preso una botta. Anche tre settimane fa l'ha presa uguale e ha recuperato in tre giorni».

«La gestione del match in modo compatto e da squadra può essere un esempio per il futuro? Venivamo da due prestazioni tra Coppa Italia e Udinese in cui avevamo concesso tanto agli avversari, ho chiesto alla squadra di lavorare su scivolamenti e sulle imbucate da non prendere: la squadra ha fatto tutto ciò che avevamo preparato. Oggi abbiamo fatto qualcosa di diverso, ci siamo fatti del male da soli sulla traversa presa, ma ho visto grande ordine: forse potevamo fare ancora meglio con Lozano sugli esterni, rompevamo la linea dei terzini ed è stata l’unica cosa che non mi è piaciuta. Questa partita ci servirà, è vero che creiamo ma con Udinese e Empoli non mi erano piaciuti dal punto di vista difensivo».

«Oggi c’è stato molto cinismo sotto porta? Il pranzo è venuto fuori perchè ho visto i ragazzi stanchi mentalmente, era giusto mangiare un piatto di pasta, un bicchiere di vino e due stronzate (ride, ndr)».
«Chi ha pagato? ...io, non paga Bakayoko».

«Stiamo a posto così per il mercato. Petagna ha avuto una botta al polpaccio. Llorente è un giocatore che starà con noi, vediamo gli ultimi giorni ma al momento resterà con noi. Mertens ha stretto i denti, la caviglia non gli da pace e in attacco non siamo messi benissimo. Abbiamo però Politano e tanti altri, credo che Petagna riuscirà a recuperare per la Juve».

«Martedì sera una cena prima della Supercoppa? Sono state dette tante inesattezze, dicevano che la squadra ce l’aveva con me: nel calcio ci sono i momenti di tensione, poi a qualcuno piace raccontare delle storielle. I giocatori sanno come la pensano, per me è un onore allenare una squadra forte e tecnicamente valida. Per diventare una grande ci manca un pizzico di veleno in più, un po’ di cazzimma. E possiamo migliorare, certe partite lo dimostrano. Non possiamo giocare sempre di fioretto, ma dobbiamo metterci il coltello tra i denti».


RISULTATI
06.03
Spezia
Benevento
1 - 1
06.03
Udinese
Sassuolo
2 - 0
06.03
Juventus
Lazio
3 - 1
07.03
Roma
Genoa
-
07.03
Crotone
Torino
-
07.03
Sampdoria
Cagliari
-
07.03
Verona
Milan
-
07.03
Fiorentina
Parma
-
07.03
NAPOLI
Bologna
-
08.03
Inter
Atalanta
-
CLASSIFICA
1
Inter
59
2
Milan
53
3
Juventus
52
4
Atalanta
49
5
Roma
47
6
NAPOLI
44
7
Lazio
43
8
Verona
38
9
Sassuolo
36
10
Udinese
32
11
Sampdoria
31
12
Bologna
28
13
Genoa
27
14
Spezia
26
15
Benevento
26
16
Fiorentina
25
17
Cagliari
21
18
Torino
20
19
Parma
15
20
Crotone
12
PROSSIMO TURNO
12.03
Lazio
Crotone
12.03
Atalanta
Spezia
13.03
Benevento
Fiorentina
13.03
Sassuolo
Verona
13.03
Genoa
Udinese
14.03
Bologna
Sampdoria
14.03
Torino
Inter
14.03
Cagliari
Juventus
14.03
Parma
Roma
14.03
Milan
NAPOLI