juve-napoli-2021-dybala-1.jpg

JUVE rabbiosa subito, NAPOLI troppo tardi: finisce 2-1. Che peccato

Scritto da -

Il Napoli frena la sua ascesa verso la Champions, ma quel che è peggio rianima la Juve anziché ammazzarla definitivamente.
La partita non si decide sul campo, ma nella testa dei giocatori: rispetto alla ferocia con cui approccia alla partita la Juve, il Napoli è stato troppo molle: errore grave che deciderà il match.
Siamo venuti fuori solo nella ripresa, quando però già mezzo danno era fatto.

La buona notizia della serata è che siamo comunque vivi, e che il rigore di Insigne ci fa pareggiare gli scontri diretti coi bianconeri, quindi agganciando la Juve finirà chi avrà la differenza reti migliore alla fine del campionato.
Però dobbiamo di nuovo rincorrere e da ora in poi il margine di errore che ci sarà concesso è minimo.

FORMAZIONI UFFICIALI
JUVENTUS (4-4-2): Buffon; Danilo, De Ligt, Chiellini, Sandro; Cuadrado, Bentancur, Rabiot, Chiesa; Morata, Ronaldo. All Pirlo
NAPOLI (4-2-3-1):
Meret; Di Lorenzo, Koulibaly, Rrahmani, Hysaj; Demme, Fabian Ruiz; Lozano, Zielinski, Insigne; Mertens. All. Gattuso

Per la sfida con i bianconeri, Gattuso ripropone dall'inizio Rrahmani e Lozano, oltre a ritrovare Demme in mezzo al campo.
In attacco c'è Mertens e non Osimhen, con Zielinski a supporto.
Confermato il 4-2-3-1 per gli azzurri, che invece vengono sorpresi dal cambio della Juve: 4-4-2 classico, con Chiesa e Cuadrado a puntare i terzini azzurri.

Oltre al cambio modulo, la Juve sorprende il Napoli anche per il fuoco che ha dentro (in realtà l'errore era non aspettarselo).
I bianconeri sono aggressivi sin dall'inizio, e dopo appena 110 secondi confezionano la prima colossale palla gol: cross da destra di Danilo, Ronaldo è solo a 3 metri dalla porta ma di testa manda fuori.
Un avvertimento di quel che sarà in seguito, perché su quel lato la Juve ci perforerà tante volte.
Pochi secondi dopo però il Napoli potrebbe far male per primo, ma Zielinski sciupa una bella iniziativa di Lozano mandando alto.

Poi però è quasi solo Juve.
Al 9' Rrahmani si immola sul tiro da pochi metri di Chiesa.
Al 12' Chiesa si beve Hysaj due volte, crossa arretrato dove CR7 calcia da solo e batte Meret, 1-0.
Al 35' Lozano commette fallo da rigore su Chiesa, ma Mariani e il VAR incredibilmente fanno scorrersi la cosa addosso.
Al 37' Cuadrado parte da destra, si beve mezza difesa e poi calcia cosi cosi tra le braccia di Meret.
Al 40' altro strappo di Cuadrado che spacca in due la difesa azzurra, palla che arriva a Chiesa che spara alto da buona posizione.

In mezzo a tante occasioni per loro, c'è un altro tiro da ottima posizione di Fabian (16') alto, e uno di Insigne al 39 che sfiora la traversa.

Al 45' pareggiamo però il conto dei rigori solari non dati: Alex Sandro calcia Zielinski in area, Mariani e il VAR non fanno una piega.

In avvio di ripresa si vede un Napoli più reattivo.
E dopo 2 minuti costruisce una grande occasione, Insigne taglia il campo e poi apre per Di Lorenzo che arriva di gran carriera ma spara adosso a Buffon.
Siamo protesi in avanti, e al 53' rischiamo grosso su contropiede che Cuadrado spara fuori.

Subito dopo Gattuso cambia: dentro Osimhen e Poliyano, fuori Demme e Lozano.
Al 58' Mertens apre alla grande per Insigne, che si beve De Ligt con una finta e poi costringe Buffon alla respinta in tuffo.

Anche la Juve cambia, con Dybala e McKennie in campo (68').
Due minuti dopo però è ancora Buffon a dover dire no a un tiro da fuori di Fabian.
Ma poco dopo Dybala pesca l'angolino lontano con un sinistro chirurgico, 2-0.

Il raddoppio ci spegne per un quarto d'ora, ed è un peccato perché all'89' Osimhen viene steso in area da Chiellini, rigore che stavolta viene dato. Insigne accorcia le distanze, 2-1 e ci regala 4 minuti di passione.
Entra anche Petagna.
Al 93' ultima occasione: Osimhen controlla bene in area e calcia, palla deviata.


RISULTATI
15.05
Spezia
Torino
4 - 1
15.05
Genoa
Atalanta
3 - 4
15.05
Juventus
Inter
3 - 2
15.05
Roma
Lazio
2 - 0
16.05
Fiorentina
NAPOLI
0 - 2
16.05
Milan
Cagliari
0 - 0
16.05
Udinese
Sampdoria
0 - 1
16.05
Benevento
Crotone
1 - 1
16.05
Verona
Bologna
2 - 2
16.05
Parma
Sassuolo
1 - 3
CLASSIFICA
1
Inter
88
2
Atalanta
78
3
NAPOLI
76
4
Milan
76
5
Juventus
75
6
Lazio
68
7
Roma
61
8
Sassuolo
59
9
Sampdoria
49
10
Verona
44
11
Bologna
41
12
Udinese
40
13
Fiorentina
39
14
Genoa
39
15
Spezia
38
16
Cagliari
37
17
Torino
36
18
Benevento
32
19
Crotone
22
20
Parma
20
PROSSIMO TURNO
23.05
Crotone
Fiorentina
23.05
Inter
Udinese
23.05
Bologna
Juventus
23.05
NAPOLI
Verona
23.05
Cagliari
Genoa
23.05
Spezia
Roma
23.05
Atalanta
Milan
23.05
Torino
Benevento
23.05
Sassuolo
Lazio
23.05
Sampdoria
Parma