spalletti-dimaro-2021-1.jpg

SPALETTI cerca disperatamente di fare il pompiere in una piazza già infiammata

Scritto da -

Abbiamo la sensazione che il Napoli stia andando così forte, da mettere in difficoltà (verbale) il povero Spalletti.
E' dall'inizio della stagione che cerca di gettare acqua per spegnere il fuoco per proteggere il suo gruppo, perché sa benissimo che qui c'è una piazza altamente "infiammabile".
Ma un Napoli così prepotentemente forte sembra una Ferrari lanciata a 300 all'ora in rettilineo. Come la fermi? Non puoi.

Quello che cerca di prevenire Spalletti è che nel momento in cui arriverà una curva, se dovessimo finire un po' fuori pista si passi in fretta dall'euforia alla delusione (film peraltro già visto dopo il pari con il Lecce).

Spalletti ricorda benissimo quello che è successo pochi mesi fa, dopo aver raccolto una squadra reduce da una Champions buttata al vento e averla riportata lì dove si chiedeva. Eppure per festeggiare quel traguardo... gli hanno tirato uova e insulti.
La sua colpa? Aver spinto il Napoli così in alto, che dopo era diventato "vincere o morire".

Spalletti ha capito benissimo che se altrove bisogna gestire la squadra, qui a Napoli bisogna gestire squadra... e piazza. Perché gli umori variano dal depresso all'esaltato, spesso passando dall'uno all'altro in poco tempo. E più vai su, più cresce il rischio di precipitare giù.

Per questo nelle sue conferenze stampa non mancano mai spruzzatine di acqua sul fuoco.
Gli acquisti sono fortissimi? Lui sottolinea le capacità di quelli che se ne sono andati...
Kvara incanta? E allora Spalletti sottolinea che deve imparare a tirare meno, magari difendendo di più.
Vinci subendo un gol? E allora bisogna imparare a non prenderlo.
Vinci facendone 3? Lui ribatte che se ne potevano fare di più oppure farli prima.
Domini per 75 minuti? Si vabbe', ma gli altri 15 abbiamo perso il filo del palleggio...
Napoli da Scudetto? Lui risponde che manco Ancelotti c'è riuscito...

Il suo (invidiabile) problema è che la squadra sta viaggiando così forte, che la piazza è già in fiamme. Le spruzzatine di acqua sul fuoco non servono a niente.
La soluzione? La piazza si evolva, impari a gestire l'umore. Impari a conservare l'entusiasmo anche quando ci saranno le delusioni. Impari a trasferirlo alla squadra quando inevitabilmente ci saranno momenti meno brillanti. Se ne sarà capace, altro che dodicesimo uomo... sarà un'altra panchina intera da cui attingere.



RISULTATI
27.01
Bologna
Spezia
2 - 0
27.01
Lecce
Salernitana
1 - 2
28.01
Empoli
Torino
2 - 2
28.01
Cremonese
Inter
1 - 2
28.01
Atalanta
Sampdoria
2 - 0
29.01
Lazio
Fiorentina
-
29.01
Milan
Sassuolo
-
29.01
Juventus
Monza
-
29.01
NAPOLI
Roma
-
30.01
Udinese
Verona
-
CLASSIFICA
1
NAPOLI
50
2
Inter
40
3
Atalanta
38
4
Milan
38
5
Lazio
37
6
Roma
37
7
Udinese
28
8
Torino
27
9
Bologna
26
10
Empoli
26
11
Juventus
23
12
Fiorentina
23
13
Monza
22
14
Salernitana
21
15
Lecce
20
16
Spezia
18
17
Sassuolo
17
18
Verona
12
19
Sampdoria
9
20
Cremonese
8
PROSSIMO TURNO
05.02
Monza
Sampdoria
05.02
Torino
Udinese
05.02
Verona
Lazio
05.02
Sassuolo
Atalanta
05.02
Inter
Milan
05.02
Salernitana
Juventus
05.02
Cremonese
Lecce
05.02
Spezia
NAPOLI
05.02
Roma
Empoli
05.02
Fiorentina
Bologna