napoli_milan_20223_champions.jpg

L'amarezza nasce sempre da un sogno svanito. Grazie per averci fatto sognare

Scritto da -

L'amarezza è sempre l'altra faccia della medaglia dei sogni. Chi non prova amarezza, vuol dire che non ha potuto sognare.
In campionato il Napoli ci sta regalando un sogno che diventerà realtà, in Champions ci ha fatto sognare ed ha scritto la storia, con il primo approdo ai quarti.

Come abbiamo già scritto ieri, il Milan ha meritato di qualificarsi, perché in Champions va avanti chi è più bravo e più fortunato.
Non c'è dubbio che il Milan sia stato molto bravo.
Ma non c'è dubbio che sia stato anche molto fortunato.

La maggior parte della nostra amarezza nasce proprio da qui. Perché a fronte di valori molto simili delle due squadre, dalla parte dei rossoneri si è schierata una massiccia dose di buona sorte.

Ricordiamo in sequenza...
Il Napoli si è presentato a Milano senza attaccanti. Tutti rotti.
Il Napoli ha giocato gli ultimi 20 minuti in inferiorità numerica a Milano.
Il Napoli è uscito dalla trasferta di Milano con due squalificati, peraltro i due giocatori più muscolari.
Al Milan è stato risparmiato almeno un giocatore dalla squalifica per il ritorno.
Il Napoli è sbattuto su Maignan a San Siro, che ha negato il pari con un prodigio allo scadere.
Al Napoli è stato negato un rigore nella sfida di ritorno, quando si era sullo 0-0.
Il Napoli ha perso per infortunio due giocatori alla mezz'ora. Uno di loro (Politano) fino a quel momento era stato il più guizzante degli azzurri.
Al Napoli è stato parato un rigore nella sfida di ritorno, poteva essere 1-1 con un altro quarto d'ora da giocare.

Sulla bilancia milanista possiamo mettere solo due cose...
Il rigore parato da Meret sullo 0-0, e la paratona su Giroud poco dopo. Entrambi poco influenti, visto che il gol dello 0-1 lo hanno fatto lo stesso un po' più tardi.
Per il resto, gli è andato tutto dritto.

Ma la Champions è così. Si viaggia su piccoli dettagli che possono avere un peso enorme. Alcuni dipendono da te e ci dovrai lavorare, su altri invece non puoi farci un bel niente.
La vera beffa è proprio questa. Non l'eliminazione, ma il fatto di non averla potuta giocare ad armi veramente pari.


RISULTATI
23.05
Cagliari
Fiorentina
2 - 3
24.05
Genoa
Bologna
2 - 0
25.05
Verona
Inter
2 - 2
25.05
Juventus
Monza
2 - 0
25.05
Milan
Salernitana
3 - 3
26.05
Atalanta
Torino
3 - 0
26.05
Empoli
Roma
2 - 1
26.05
Frosinone
Udinese
0 - 1
26.05
NAPOLI
Lecce
0 - 0
26.05
Lazio
Sassuolo
1 - 0
CLASSIFICA
1
Inter
94
2
Milan
75
3
Juventus
71
4
Atalanta
69
5
Bologna
68
6
Roma
63
7
Lazio
63
8
Fiorentina
57
9
NAPOLI
53
10
Torino
53
11
Genoa
49
12
Monza
45
13
Verona
38
14
Lecce
38
15
Udinese
37
16
Empoli
36
17
Cagliari
36
18
Frosinone
35
19
Sassuolo
29
20
Salernitana
17
PROSSIMO TURNO