dela_giuntoli_sarri.jpg

Zero rimpianti e futuro che fa sognare. Napoli: bastano due o tre colpi sul mercato

Scritto da -

La stagione va in archivio, da domani si parlerà solo di mercato. Sarri e De Laurentiis hanno fatto capire alcune cose...
Non è andata. Per un soffio ma non è andata. Chi ha più anni alle spalle si ricorderà l'amarezza vissuta una ventina d'anni fa, quando un gol di Delvecchio a tempo scaduto (Inter-Padova 2-1) gelò il Napoli che si vide superato in extremis e finì fuori dall'Europa all'ultimo minuto dell'ultima giornata.
La storia s'è ripetuta, con una beffa finale che amareggia perché - diciamocela tutta - senza una serie di colpi di cu*o a ripetizione la Roma non sarebbe finita col muso avanti. L'emblema è quel palo del Genoa a 8 minuti dalla fine.
Magari De Laurentiis nei suoi consueti spostamenti nella Capitale, potrà farsi prestare un po' di fattore C dai romanisti in vista del sorteggio dei preliminari di Champions, perché con la scalogna che abbiamo con i sorteggi...

Ad ogni modo il Napoli fa bene a non rimpiangere nulla. Ha dato il massimo e ci ha fatto godere fino alla fine. E pazienza se dovremo passare per i preliminari.

Intanto da domani comincerà a tenere banco il mercato. A tal proposito qualche indicazione l'abbiamo avuta dai diretti protagonisti.
Le dichiarazioni prima e dopo l'ultima sfida rilasciate da Sarri sono state chiare: "per migliorare questo gruppo servirebbero solo colpi costosi". Tradotto: o arrivano giocatori di primissima fascia, oppure il Napoli si limiterà a puntellare un organico che è già forte com'è. Magari prendendo quei rincalzi nei ruoli dove mancano (tipo terzino destro e sinistro, esterno destro, secondo portiere).

Anche De Laurentiis ha dato una indicazione di mercato, dicendo che il prossimo anno il Napoli avrà due "rinforzi" come Milik e Pavoletti. Soprattutto l'ex Genoa, pagato 18 milioni, è destinato quindi a restare in azzurro a dispetto delle chiacchiere che lo vogliono già altrove.

In attacco quindi non si muoverà una foglia. Al massimo arriverà un esterno (Berenguer?) di riserva, da far crescere. A centrocampo è difficile immaginare che si muoverà qualcosa. A meno che non si voglia piazzare Rog in prestito per farlo giocare di più, prendendo al suo posto qualcuno di esperienza. Ma è una ipotesi alla quale crediamo poco, anche per come la pensa Sarri riguardo i nuovi innesti.

Gli unici movimenti dovrebbero quindi essere là dietro.
Andrà risolta la questione Reina, quella del secondo e terzo portiere. Poi si vedrà cosa succederà con Ghoulam, e cosa ne sarà di Strinic e Maggio. Il budget - se le nostre previsioni riguardo anche gli altri reparti sono giuste - verrà speso quasi integralmente in questa zona di campo. Il che significa che ci sono margini per piazzare grossi colpi. Non a caso i nomi che circolano sono Grimaldo e Conti. Roba costosa.

img di Stefano Mastronardi




  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi la prima e l'ultima lettera (case sensitive)
4 m 5 X 5 r
RISULTATI
15.02
Lecce
Spal
2 - 1
15.02
Bologna
Genoa
0 - 3
15.02
Atalanta
Roma
2 - 1
16.02
Juventus
Brescia
2 - 0
16.02
Sassuolo
Parma
0 - 1
16.02
Udinese
Verona
0 - 0
16.02
Sampdoria
Fiorentina
1 - 5
16.02
Cagliari
NAPOLI
0 - 1
16.02
Lazio
Inter
2 - 1
17.02
Milan
Torino
-
CLASSIFICA
1
Juventus
57
2
Lazio
56
3
Inter
54
4
Atalanta
45
5
Roma
39
6
Verona
35
7
Parma
35
8
NAPOLI
33
9
Bologna
33
10
Cagliari
32
11
Milan
32
12
Sassuolo
29
13
Fiorentina
28
14
Torino
27
15
Udinese
26
16
Lecce
25
17
Sampdoria
23
18
Genoa
22
19
Brescia
16
20
Spal
15
PROSSIMO TURNO
23.02
Fiorentina
Milan
23.02
Genoa
Lazio
23.02
Bologna
Udinese
23.02
Inter
Sampdoria
23.02
Brescia
NAPOLI
23.02
Torino
Parma
23.02
Atalanta
Sassuolo
23.02
Verona
Cagliari
23.02
Spal
Juventus
23.02
Roma
Lecce