verdi-2018-2.jpg

Verdi: «Ancelotti è un tecnico che ti arricchisce, tutti sono importanti con lui. Vittoria col Liverpool indimenticabile»

Scritto da -

L'attaccante del Napoli ha parlato a Radio KissKiss dei suoi primi mesi in azzurro. Ecco le sue dichiarazioni
L'attaccante azzurro Simone Verdi ha parlato a Kiss Kiss. «Quando sono venuto a Napoli non pensavo di trovare un gruppo così straordinario. E' la cosa che più mi ha colpito in questi mesi. Sono molto contento di come sto vivendo questa esperienza. Napoli è una città stupenda e la sto visitando, unitamente alla mia fidanzata, perchè mi piace viverla in tutta la sua dimensione. Giocare qui per me è grandioso, sono felice e spero di poter dimostrare il mio valore».

Sulle sfide con Liverpool e Sassuolo. «E' stata una grande settimana. Venivamo da una sconfitta contro la Juve, ma ci siamo rifatti. Vincere contro il Liverpool davanti al nostro pubblico non me lo dimenticherò mai più, sarà un ricordo per tutta la vita. Esordire in Champions, al San Paolo e contro il Liverpool, sarebbe stato solo un sogno qualche tempo fa. E' accaduto e sarà per me indimenticabile soprattutto perchè abbiamo vinto in una serata magica. Poi abbiamo fatto bene contro il Sassuolo, che è una squadra molto attenta ed organizzata. Siamo stati bravi a vincere, però abbiamo sofferto. La abbiamo vinta con una magia di Lorenzo».

Su Ancelotti. «Lui tiene tutti sulle spine, ci sentiamo tutti importanti e questo ci stimola. E’ un allenatore che concede spazio a tutti. Primo gol in Serie A al San Paolo? Una cosa indimenticabile».

Sul "no" di gennaio. «Non dissi no alla città, bensì dissi sì al Bologna per terminare la stagione in una squadra che mi ha dato affetto e fiducia. Giocare a Napoli è sempre stato un mio desiderio. Ho atteso il tempo giusto e ora sono qui con grande gioia. Sapevo che avrei trovato una squadra forte, un Club di vertice e una piazza fantastica. Quello che è andato oltre alla mia immaginazione, devo dire, è stato il gruppo che è formato di campioni che allo stesso tempo sono così umili. E' una cosa davvero rara. Conoscevo Hysaj, Zielinksi, Mario Rui, Meret».

Sulla città. «A me ed alla mia fidanzata ci piace vivere la città, giravamo spesso a Bologna. Napoli era una città nuova ed appena possiamo, giriamo. Abbiamo visitato dei musei, ci piace accrescere la nostra conoscenza. Io nel presepe? Già ce lo hanno regalato! Cosa divertente per noi due, la stiamo vivendo benissimo».



Sul gol a Torino. «Il primo in serie A con la maglia del Napoli è stato molto emozionante, lo ricorderà per tutta la vita. Azione fantastica che mi è venuta naturalmente».

«Dopo la sosta avremo impegni difficili. L'Udinese è forte e ha un tecnico offensivo. Poi abbiamo il PSG che sarà una sfida cruciale per la nostra Champions».

«Obiettivi per il 2019? Ovviamente penso alla Nazionale, ma in questo momento voglio fare il massimo col Napoli. Poi la Nazionale è una conseguenza di quello che ottieni nella squadra di Club».


  Commenti (0) Inserisci un commento




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: fai la somma dei numeri
8 v 4 G 6 j
RISULTATI
07.12
Juventus
Inter
1 - 0
08.12
NAPOLI
Frosinone
4 - 0
08.12
Cagliari
Roma
2 - 2
08.12
Lazio
Sampdoria
2 - 2
09.12
Sassuolo
Fiorentina
3 - 3
09.12
Empoli
Bologna
2 - 1
09.12
Udinese
Atalanta
1 - 3
09.12
Parma
Chievo
1 - 1
09.12
Genoa
Sampdoria
1 - 1
09.12
Milan
Torino
0 - 0
CLASSIFICA
1
Juventus
43
2
NAPOLI
35
3
Inter
29
4
Milan
26
5
Lazio
25
6
Torino
22
7
Atalanta
21
8
Roma
21
9
Sampdoria
21
10
Sassuolo
21
11
Parma
21
12
Fiorentina
19
13
Cagliari
17
14
Empoli
16
15
Genoa
16
16
Spal
14
17
Udinese
13
18
Bologna
11
19
Frosinone
8
20
Chievo
3
PROSSIMO TURNO
15.12
Inter
Udinese
15.12
Torino
Juventus
16.12
Spal
Chievo
16.12
Fiorentina
Empoli
16.12
Sampdoria
Parma
16.12
Frosinone
Sassuolo
16.12
Cagliari
NAPOLI
16.12
Roma
Genoa
17.12
Atalanta
Lazio
18.12
Bologna
Milan