ancelotti-2018-5.jpg

Ancelotti: «Non abbiamo dato ancora il 100%. Mercato? De Laurentiis e Giuntoli hanno fatto miracoli, ma Lozano mi piace da morire»

Scritto da -

Il tecnico azzurro ha parlato al Corriere dello Sport alla vigilia della sfida con la Lazio. Ecco le sue dichiarazioni
Il tecnico azzurro Carlo Ancelotti - che oggi non sarà in conferenza stampa - ha rilasciato una intervista al Corriere dello Sport. «Sarà un momento difficile, perché abbiamo il match con la Lazio e due partite col Milan. Abbiamo il dovere di tener botta per mantenere vivo il campionato. La squadra non ha ancora dato il 100 per cento. Fabian non l’ha dato, come lui Milik e Zielinski. Insigne anche, ha dato più del 100% ma solo fino a novembre. Poi è calato».

Il mercato. «Lobotka lo trattammo l'estate scorsa, perché rischiavamo di perdere Fabian Ruiz per via della clausola. Barella? Molto forte. Lozano mi piace da morire. Ma adesso mi tengo la mia squadra, che è un’ottima squadra. Qui a Napoli De Laurentiis ha fatto un grande lavoro. Cristiano, il nostro Cristiano (Giuntoli, ndr) ha fatto i miracoli».

Il turnover. «Qui ho un gruppo di giocatori più livellato, e poi non cambio per il gusto di cambiare ma per far sentire tutti parte del progetto. Alla lunga paga».

Un bilancio. «Ci spiace essere andati fuori dalla Champions, ma ricordiamoci che nel nostro girone c'erano due potenziali vincitrici, PSG e Liverpool, e noi siamo stati in corsa fino all’ultimo secondo. Chi dice che la gara di Liverpool l'abbiamo sbagliata, non ricorda che Anfield è uno stadio complicato, che Klopp ne diede tre al City di Guardiola e che in semifinale ne aveva fatti cinque alla Roma. In realtà penso che ci abbia fregato quel gol di Di Maria a Parigi, dove avremmo meritato di vincere. In campionato abbiamo 4 punti in meno dello scorso anno, ma comunque proveremo fino in fondo a dire la nostra, e se vincerà la Juve non sarà una grande novità».



Sulla frase "se non passiamo siamo dei coglioni"... «E' un errore, un falso storico. Quella battuta la feci alla vigilia del ritorno con la Stella Rossa. Dissi esattamente: “Se non passiamo per questa partita siamo dei coglioni”».

La battuta su ADL. «Ci sentiamo due volte a settimana. Gli ho detto che se un giorno mi fa la formazione... io gli organizzo il cast per un film e prendo De Niro, Ryan Gosling, Di Caprio, Bradley Cooper, Chris Payne e la nostra amica Zoe Saldana».

Sull'arrivo a Napoli. «De Laurentiis era in piena trattativa con Sarri, e mi fu chiesta la disponibilità nel caso in cui non avessero trovato l’accordo, e io la diedi. In quel periodo si erano fatti avanti ufficialmente solo la Nazionale e il Napoli. Però volevo tornare ad allenare tutti i giorni. Napoli è stata la soluzione perfetta. De Laurentiis l’ho incontrato per la prima volta il giorno che mi hai beccato nell’hotel di Roma quando stavo andando a firmare».


  Commenti (0) Inserisci un commento




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi solo i numeri
5 n 4 P 9 b
RISULTATI
15.02
Juventus
Frosinone
3 - 0
16.02
Cagliari
Parma
2 - 1
16.02
Atalanta
Milan
1 - 3
17.02
Spal
Fiorentina
1 - 4
17.02
Empoli
Sassuolo
3 - 0
17.02
Udinese
Chievo
1 - 0
17.02
Genoa
Lazio
2 - 1
17.02
Inter
Sampdoria
2 - 1
17.02
NAPOLI
Torino
0 - 0
18.02
Roma
Bologna
2 - 1
CLASSIFICA
1
Juventus
66
2
NAPOLI
53
3
Inter
46
4
Milan
42
5
Roma
41
6
Atalanta
38
7
Lazio
38
8
Fiorentina
35
9
Torino
35
10
Sampdoria
34
11
Sassuolo
30
12
Parma
29
13
Genoa
28
14
Cagliari
24
15
Udinese
22
16
Empoli
21
17
Spal
21
18
Bologna
18
19
Frosinone
16
20
Chievo
9
PROSSIMO TURNO
23.02
Torino
Atalanta
23.02
Bologna
Juventus
23.02
Frosinone
Roma
24.02
Sampdoria
Cagliari
24.02
Chievo
Genoa
24.02
Sassuolo
Spal
24.02
Milan
Empoli
24.02
Parma
NAPOLI
24.02
Fiorentina
Inter
25.02
Lazio
Udinese