dimaro-presentazione-2019-2.jpg

De Laurentiis: «Addio di Hamsik? Si sentono cose inesatte. Campionato? Non è ancora finita»

Scritto da -

Il presidente ha parlato al Grand Hotel Vesuvio durante la conferenza stampa per il ritiro a Dimaro Folgarida
Il presidente De Laurentiis ha parlato al Grand Hotel Vesuvio durante la conferenza stampa per il ritiro che si terrà ancora a Dimaro Folgarida (Trentino) dal 6 luglio al 26 luglio.
«Hamsik? Leggo molte cose inesatte, quando sarà il momento vi diremo cosa è accaduto. Io mi diverto a sentire cosa si inventano quando non si ha nulla da dire. Addirittura Mediaset ne ha sparata una colossale, solo perché così credono di essere eclatanti. Il titolo della Gazzetta dell'altro giorno ("Hamsik se la squaglia, ndr"), è stato sciocco, è stato criticato da tutti i tifosi».

Ancora su Hamsik. «Anni fa ero a Londra con Galliani e Mino Raiola, che all'epoca non sapevo nemmeno chi fosse. Lui piano piano mi iniziò a parlare di Hamsik, e io gli dissi 'ma che cazzo c'entri?'. In pratica volevano Hamsik al Milan, io dissi di no. Come dissi di no al signor Moratti, che mi chiamò per Marek. Poi me lo chiese anche Allegri alla Juve... lui già ai tempi del Milan era suo estimatore. Lo stesso Hamsik mi informò della richiesta. Gli dissi 'stai buono, tu stai qua'. In estate Marek mi ha parlato della Cina, però d'estate il movimento cinese è freddo, mentre tra gennaio e febbraio si movimenta. Chiesi ad Hamsik se fosse davvero convinto di finire la carriera in Cina, ma comunque la mia richiesta fu giudicata troppo alta e nessuno si presentò. Dovete pure considerare che avendo cambiato allenatore, non volevo sottrarre un pezzo importante prima di aver provato nuove composizioni in campo. Adesso a centrocampo siamo più che consolidati, non si creerebbe un problema con l'addio di Hamsik. È una cosa alla quale Ancelotti ha dato il benestare. Adesso però tra i cinesi e i napoletani c'è una bella differenza, se vogliono fare i napoletani... pagare moneta, vedere cammello. Ho detto a Marek 'questa è la tua casa, se volessi tornare sarei felice di riaccoglierti: sei un pezzo della storia del nostro Napoli, la città ti vuole bene, hai comprato una casa a Castel Volturno, più di così non so che possa pensare'. Professionalmente è impeccabile».

Sul cambio generazionale. «Io ho sempre puntato sui giovani, ed ho sempre contestato chi diceva dovessi provarli prima in B e in C, anche a ragione. Con Ancelotti noi non abbiamo nessun problema nel mettere in campo giovani. La nostra filosofia non cambierà».



Sul campionato. «Inter e Milan si stanno rinnovando, e magari la Juventus forse si acquieterà. In futuro vedremo un campionato più omogeneo, fermo restando che per questo non è ancora detta l'ultima parola. Potrebbero accadere anche delle cose interessanti nei prossimi due-tre mesi».

«Da quanti anni ci teniamo Insigne, Hamsik, Albiol… Non viviamo di rivendite immediate. Cerchiamo di dare il massimo della potenzialità nel rispetto dei tifosi, anche perchè ci piace vincere. Io ho sempre vinto nella mia vita. Non è facile arrivare secondi. Mi dispiace che il tifoso non si renda conto che, vincere è importantissimo, ma per una squadra che dal 1926 ha vinto solo due scudetti guardare avanti con rispettabilità è notevole. Siamo da nove anni in Europa, ci siamo inventati un allenatore come Sarri. Oggi allena in Inghilterra. Abbiamo portato Benitez, Ancelotti. Ci stiamo comportando come se fossimo il Real Madrid o il Barcellona. Nello sport si vince e non si vince. »

Stoccata ai tifosi. «Mi spiace che per loro esista solo lo scudetto, mentre dovrebbero essere felici di avere una squadra forte che difende in maniera entusiastica i colori della città. Dovevano esserci tutti allo stadio, invece sabato erano 17-18mila: ma così si è tifosi del Napoli? Mah, sono molto meravigliato. Le squadre milanesi non brillano, eppure a San Siro per partite meno importanti incassano milioni. Noi abbiamo superato 5 milioni in tre partite, e mica si possono fare le nozze d'oro con i fichi secchi? Per il terzo anno chiuderemo in rosso, così zittiamo anche le fregnacce di chi dice che guadagno col calcio e non più con la Filmauro che torna con 3 film americani finanziati dalla Filmauro».

Sul prossimo ritiro. «Sono felice e contento di aver rinnovato l'accordo per altri tre anni. Per la Val di Sole non è stato un anno facile, ci sono state delle disgrazie ed un delirio imprevedibile. Vorrei fare un torneo ogni 3 giorni, tra dieci squadre di bambini, in modo da dare una opportunità ai genitori di tenerli impegnati in una specie di scuola calcio Napoli-Trentino o Napoli-Dimaro. Qualcosa in cui possano giocare i bimbi, dalla mattina alle 9 al pomeriggio alle 19».

Sulla questione stadio. «Partiamo da un concetto, ovvero che l'Italia è il paese più bello del mondo ma che è in mano alla delinquenza organizzata che si è riqualificata, a me poi diventa difficile allontanare quei criminali che sugli spalti allontanano gli altri tifosi. Io non ci porterei mio figlio o mio nipote. Non c'è un politico con la fermezza che ebbe la Thatcher, che con una legge portò all'innovazione. All'inizio le leggi severe fecero svuotare gli stadi, ma piano piano si sono ripopolati con le famiglie ed i bambini e li hanno pure rifatti da capo. In Italia invece nel '90 si sono rubati i soldi, a Bari ne hanno fatto uno sovradimensionato. Nel 1999 volevo prendere il Napoli per 120 miliardi da Ferlaino. Anziché parlare di giocatori parlai di stadio virtuale... nessuno capì nulla e andarono via delusi. Solo Sconcerti mi venne a trovare e mi disse 'che delusione'».



  Commenti (0) Inserisci un commento




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi la prima e l'ultima lettera (case sensitive)
F 6 R 3 Y 5
RISULTATI
15.02
Juventus
Frosinone
3 - 0
16.02
Cagliari
Parma
2 - 1
16.02
Atalanta
Milan
1 - 3
17.02
Spal
Fiorentina
1 - 4
17.02
Empoli
Sassuolo
3 - 0
17.02
Udinese
Chievo
1 - 0
17.02
Genoa
Lazio
2 - 1
17.02
Inter
Sampdoria
2 - 1
17.02
NAPOLI
Torino
0 - 0
18.02
Roma
Bologna
2 - 1
CLASSIFICA
1
Juventus
66
2
NAPOLI
53
3
Inter
46
4
Milan
42
5
Roma
41
6
Atalanta
38
7
Lazio
38
8
Fiorentina
35
9
Torino
35
10
Sampdoria
34
11
Sassuolo
30
12
Parma
29
13
Genoa
28
14
Cagliari
24
15
Udinese
22
16
Empoli
21
17
Spal
21
18
Bologna
18
19
Frosinone
16
20
Chievo
9
PROSSIMO TURNO
23.02
Torino
Atalanta
23.02
Bologna
Juventus
23.02
Frosinone
Roma
24.02
Sampdoria
Cagliari
24.02
Chievo
Genoa
24.02
Sassuolo
Spal
24.02
Milan
Empoli
24.02
Parma
NAPOLI
24.02
Fiorentina
Inter
25.02
Lazio
Udinese