salisburgo-napoli-2019-milik01.jpg

Al NAPOLI basta un gol di MILIK. Sconfitta indolore per 3-1 a Salisburgo

Scritto da -

Gli azzurri partono bene e segnano il gol che blinda la qualificazione. Poi spariscono dal campo e ne beccano tre
Il Napoli gioca un quarto d'ora il match di Salisburgo, ovvero il tempo di partire bene e segnare un gol per consolidare la qualificazione ai quarti di Europa League. Il resto è un tentativo sonnacchioso di fare difesa a oltranza, peraltro molto malriuscito visto che ne prendiamo tre.
Perdiamo 3-1, ma la sconfitta conta nulla visto che siamo noi a passare il turno (Domani il sorteggio).

Per la sfida contro gli austriaci, Carlo Ancelotti deve ridisegnare la coppia centrale difensiva, affidandosi a Chiriches e Luperto per via delle contemporanee assenze di Albiol infortunato e Kaoulibaly-Maksimovic squalificati. Anche per questo la scelta del terzino destro ricade sul più difensivo Hysaj, mentre a sinistra c'è Mario Rui.
Per il resto formazione titolare, con Callejon-Zielinski esterni di centrocampo e Allan-Ruiz in mezzo. Davanti era stato annunciato Insigne in coppia con Milik, ma all'ultimo minuto è cambiato lo scenario per via di un fastidio muscolare accusato da Lorenzo. Dentro Mertens.

FORMAZIONI UFFICIALI
SALISBURGO (4-4-2): Walke, Lainer, Ramalho, Onguene, Ulmer, Mwepu, Samasseku, Wolf, Szoboslai, Minamino, Dabbur. All. Rose
NAPOLI (4-4-2): Meret, Hysaj, Chiriches, Luperto, Mario Rui, Callejon, Allan, Fabian Ruiz, Zielinski, Milik, Mertens. A disp: Ospina, Malcuit, Ghoulam, Diawara, Younes, Verdi, Insigne. All. Ancelotti

Malgrado il cospicuo vantaggio maturato all'andata, il Napoli dà ascolto ad Ancelotti e non bada affatto ad amministrare ma anzi parte pressando molto, anche perché questo è il modo migliore per tenere gli austriaci lontani dalla nostra... difesa d'emergenza.

Proprio da un pressing ben riuscito (portato da Mario Rui), dopo 13' arriva il gol che blinda la qualificazione: Mario Rui scambia con Zielinski e poi va al cross, Ulmer rinvia addosso a Onguene e poi la palla rimbalza pure sul portiere Walke, quindi si impenna e Milik da 6 metri in sforbiciata volante insacca, 0-1.



Al Salisburgo ora ne servirebbero 5, e questa situazione fa sì che gli azzurri allentino la pressione e comincino a giocare con fin troppa scioltezza, quella che spesso ti porta a sbagliare.
Lo sa bene Allan, che al 24' riaccende la serata degli austriaci: regala un pallone a Szoboslai che ha una prateria per imbucare su Dabbur, l'attaccante dribbla Chiriches e insacca con Meret che nulla può, 1-1. Regalone.

Nel giro di due minuti gli azzurri potrebbero riportarsi avanti, ma prima un cross basso di Mertens per un pelo non mette Milik davanti alla porta vuota, e pochi secondi dopo Fabian Ruiz stampa il palo con una sassata da 25 metri.
Il Salisburgo, rinfrancato dal pari, diventa più spigoloso e chiude il tempo in crescendo. Prima Onguéné (35') e poi Minamino (43') sfiorano il palo.

Nella ripresa il Napoli - dopo aver sfiorato il gol in avvio con Zielinski (47', diagonale che sfiora il palo) - abbassa il baricentro e non riparte più. Un errore che paghiamo al 64', quando su un cross basso di Ulmer, Gulbrandsen brucia un sonnacchioso Luperto e mette dentro da due passi, 2-1.
E' una fiammata che accende il Salisburgo, che si presenta un altro paio di volte in modo minaccioso dalle parti di Meret.

Al 71' Ancelotti cambia: fuori Zielinski e dentro Diawara. Ma a complicargli i piani ci si mette l'infortunio di Chiriches al 76'. Problema muscolare. Hysaj si sposta in mezzo, entra Malcuit.

All'87' il palo nega il tris a Dabbur (bellisima sforbiciata), giusto un attimo prima che entri Younes per Mertens. Però al 91' Leitgeb scarica di prepotenza alle spalle di Meret il pallone che sigilla il 3-1 finale.
Onguéné al 93' ci risparmia un ultimo giro di lancette col patema d'animo, sparando fuori da 5 metri.


  Commenti (0) Inserisci un commento




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi il primo e l'ultimo numero
8 G 8 V 8 t
RISULTATI
25.05
Frosinone
Chievo
0 - 0
25.05
Bologna
NAPOLI
3 - 2
26.05
Torino
Lazio
-
26.05
Sampdoria
Juventus
-
26.05
Fiorentina
Genoa
-
26.05
Cagliari
Udinese
-
26.05
Spal
Milan
-
26.05
Atalanta
Sassuolo
-
26.05
Roma
Parma
-
26.05
Inter
Empoli
-
CLASSIFICA
1
Juventus
90
2
NAPOLI
79
3
Atalanta
66
4
Inter
66
5
Milan
65
6
Roma
63
7
Torino
60
8
Lazio
59
9
Sampdoria
50
10
Bologna
44
11
Sassuolo
43
12
Spal
42
13
Cagliari
41
14
Parma
41
15
Fiorentina
40
16
Udinese
40
17
Empoli
38
18
Genoa
37
19
Frosinone
25
20
Chievo
17
PROSSIMO TURNO