koulibaly-2018-3.jpg

PAGELLE Chievo-Napoli. KOULIBALY bomber inedito, che perla di MILIK

Scritto da -

Impegnato pochissimo in difesa, Koulibaly si inventa un inedito ruolo di bomber spietato. Bene Chiriches al suo fianco
Ospina sv Senza voto visto che di tiri non ne arrivano. Allo scadere si arrende a Cesar ma non ha colpe.
Hysaj 6: Presidia la fascia senza alcun affanno. L'appoggio in attacco è ridotto al minimo.
Chiriches 6.5: Dimostra una gran voglia di fare. Spesso fa il regista basso e si diletta in alcune uscita proficue, ma si divora lo 0-2 colpendo male il pallone.
Koulibaly 7: Trova il primo gol stagionale senza dover neppure saltare, poi firma la prima doppietta italiana sul finire del match. Gol che fanno tanto morale.
Ghoulam 6: Il ritmo lento del match lo favorisce. Viaggia benone sulla corsia di sinistra e mette diversi cross. Sonnolento in occasione del gol Cesar.

Callejon 6: Partita giocata in scioletezza. Ha sui piedi due volte la palla per segnare, ma il gol lo sfiora soltanto.
Zielinski 6.5: A centrocampo gestisce bene ogni pallone. Aziona Milik in occasione dello 0-2.
Fabian Ruiz 6: Dopo essere stato triturato dai ritmi dell'Arsenal, vive un pomeriggio molto più sereno al Bentegodi. Sfiora il gol sul finire di primo tempo.
Insigne 6: Vivace anche se commette qualche errore che non è da lui in palleggio. Per un'ora il Napoli comunque combina cose buone prevalentemente dal suo lato.

Mertens 6: Firma l'assist del primo gol di Koulibaly, poi si muove parecchio su tutto il fronte offensivo. Al 51’ si divora il gol, mentre nel finale glielo nega Sorrentino.
Milik 6.5: Di palloni davvero utili in pratica non gliene arriva nessuno (forse un mezzo pallone da Insigne). Decide così di costruirsi da solo il gol con una perla personale.

ENTRATI
Allan sv Una ventina di minuti per restare in clima partita.
Younes 6: Apparecchia una ghiotta occasione per Callejon, poi entra nell'azione di tris con una spizzata.
Verdi sv Si ferma a guardare Cesar che colpisce di testa

ALLENATORE
Ancelotti 6: Sceglie una formazione ultraoffensiva, e tenendo conto di questo bisogna riflettere sul fatto che i gol arrivino da un difensore (doppietta) e con un tiro quasi da 30 metri della punta centrale. Partita dall'attendibilità minima, vista la caratura e l'impegno dell'avversario.

img di Stefano Mastronardi


  Commenti (0) Inserisci un commento




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: fai la somma dei numeri
2 d p 1 F 4
RISULTATI
20.04
Parma
Milan
1 - 1
20.04
Udinese
Sassuolo
1 - 1
20.04
Empoli
Spal
2 - 4
20.04
Lazio
Chievo
1 - 2
20.04
Cagliari
Frosinone
1 - 0
20.04
Bologna
Sampdoria
3 - 0
20.04
Genoa
Torino
0 - 1
20.04
Juventus
Fiorentina
2 - 1
20.04
Inter
Roma
1 - 1
22.04
NAPOLI
Atalanta
1 - 2
CLASSIFICA
1
Juventus
87
2
NAPOLI
67
3
Inter
61
4
Atalanta
56
5
Milan
56
6
Roma
55
7
Torino
53
8
Lazio
52
9
Sampdoria
48
10
Fiorentina
40
11
Cagliari
40
12
Sassuolo
38
13
Spal
38
14
Parma
36
15
Bologna
34
16
Genoa
34
17
Udinese
33
18
Empoli
29
19
Frosinone
23
20
Chievo
14
PROSSIMO TURNO
27.04
Inter
Juventus
28.04
Fiorentina
Sassuolo
28.04
Frosinone
NAPOLI
28.04
Bologna
Empoli
28.04
Chievo
Parma
28.04
Spal
Genoa
28.04
Atalanta
Udinese
28.04
Torino
Milan
28.04
Sampdoria
Lazio
28.04
Roma
Cagliari