delaurentiis_sky.jpg

De Laurentiis: «Non ci sono solo Lozano e Icardi. Pépé? Ho offerto una cifra blu, ma l'Arsenal fattura cinque volte il Napoli»

Scritto da -

Il presidente del Napoli ha parlato a Sky poche ore prima della sfida amichevole contro il Marsiglia. Ecco le sue dichiarazioni
Questa sera il Napoli affronterà il Marsiglia in amichevole, e il presidente Aurelio De Laurentiis è intervenuto ai microfoni di Sky.
«Di estate abbiamo sempre fatto partite interessanti e anche questa lo è. Non tanto per la competitività, ma soprattutto perché diventa un super allenamento. Dobbiamo far girare la squadra e far giocare tutti, e ci dobbiamo preparare anche a quest'estate magnifica statunitense poiché andiamo a giocare due volte con il Barcellona».

Sul mercato. «Ci sono tanti altri nomi che stiamo valutando, non solo James, Lozano e Icardi. Pepé? Avevo offerto una cifra blu, ma non ci siamo riusciti. Purtroppo è arrivato l'Arsenal che fattura cinque volte il Napoli e probabilmente si sarà permesso di offrire un pochino in più della cifra che ho avanzato io. Questo dimostra ai cari napoletani e a tutti gli italiani, che il vero calcio purtroppo alberga in Inghilterra».

Su Lozano: «Quando ci si avvicina a certi giocatori, ognuna delle parti coinvolte cerca il meglio per sé. Poi ci sono i giocatori con le proprie famiglie, gli amici e le proprie signore. Quindi la situazione, anche ambientale, è molto importante. Quando acquisti un giocatore, acquisti anche una parte della sua famiglia, della sua vita e delle sue abitudini. Fagliele cambiare in un contesto completamento diverso, è difficile. Napoli è una città bellissima e meravigliosa ma lo è per me che la conosco, ma per qualcun altro può essere abbagliante come un miraggio ma anche destabilizzante all'inizio. I tifosi non capiscono che in una trattativa c'è un punto di rottura e uno di riconciliazione».

L'ammissione su Lukaku: «Sono molto amico di Pastorello, il suo agente. Perciò gli ho chiesto se Lukaku andasse bene per il Napoli, se ci fosse già un accordo con la Juventus e altro. Insomma, abbiamo parlato».

Su Gaetano. «Rimarrà con noi, non lo daremo in giro a nessuno. Vi farà vedere dei numeri sensazionali nei prossimi anni».

«Con il ritorno di Ancelotti, Conte, di Sarri, quest'anno siamo più forti in Italia. Ma ci vuole tempo per seminare e tornare grandi».


  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi il primo e l'ultimo numero
U 2 M 9 H 5
RISULTATI
21.02
Brescia
NAPOLI
1 - 2
22.02
Bologna
Udinese
1 - 1
22.02
Spal
Juventus
1 - 2
22.02
Fiorentina
Milan
1 - 1
23.02
Genoa
Lazio
2 - 3
23.02
Torino
Parma
-
23.02
Atalanta
Sassuolo
-
23.02
Verona
Cagliari
-
23.02
Roma
Lecce
4 - 0
23.02
Inter
Sampdoria
-
CLASSIFICA
1
Juventus
60
2
Lazio
59
3
Inter
54
4
Atalanta
45
5
Roma
42
6
NAPOLI
36
7
Milan
36
8
Verona
35
9
Parma
35
10
Bologna
34
11
Cagliari
32
12
Sassuolo
29
13
Fiorentina
29
14
Torino
27
15
Udinese
27
16
Lecce
25
17
Sampdoria
23
18
Genoa
22
19
Brescia
16
20
Spal
15
PROSSIMO TURNO
01.03
Lecce
Atalanta
01.03
Milan
Genoa
01.03
Juventus
Inter
01.03
NAPOLI
Torino
01.03
Lazio
Bologna
01.03
Sassuolo
Brescia
01.03
Cagliari
Roma
01.03
Udinese
Fiorentina
01.03
Sampdoria
Verona
01.03
Parma
Spal