ancelotti-2018-3.jpg

Ancelotti: «Ho visto poco equilibrio: bene avanti e male dietro. Che qualità in attacco. Rigori? C'è la VAR, io non commento»

Scritto da -

Il tecnico del Napoli ha parlato dopo il successo di firenze per 3-4. Ecco le sue dichiarazioni
Il tecnico azzurro Carlo Ancelotti è intervenuto al termine di Fiorentina-Napoli.
«Quella di stasera è stata una partita con poco equilibrio, la condizioni delle squadre non sono ancora ottimali e non riescono a stare compatte. La Fiorentina ha fatto meglio nella prima parta, mentre noi l'abbiamo prima raddrizzata e poi portata a casa. Gara con molti ribaltamenti ma l'abbiamo vinta con merito e tanta qualità, anche se con degli errori».

«Non abbiamo difeso bene, ma avanti le cose sono state fatte molto bene. Abbiamo concesso molto, ma abbiamo fatto anche quattro gol in trasferta. Dobbiamo bilanciare le due fasi, ma tutto sommato è più facile mettere a posto la fase difensiva che quella d'attacco. Va anche detto che le ammonizioni del primo tempo ci hanno condizionato nell'intensità della ripresa, tant'è che alla fine ci siamo messi con 3 centrocampisti».

Sui problemi azzurri. «L'approccio è stato nervoso, abbiamo pressato alti ma siamo arrivati alti sugli esterni. Il concetto è pressare alto, è quello che ci può portare dei vantaggi. Va anche detto che ci sono Koulibaly e Allan ai quali manca un po' la condizione, visto che sono arrivati in ritardo».

«Non ci serve l'attaccante dopo la partita di oggi, forse un difensore (ride, ndr). Scherzi a parte, vorrei avere il mercato chiuso quando il campionato inizia, è una sfortuna averlo aperto».

«Insigne? E' in uno stato di grazia, può incidere su tutte le partite in questo modo»».

«Rigori? Non li ho visti. Li ha visti la Var».

«Mi sono arrabbiato alla fine perché ho subito 90 minuti di insulti, ho sentito i cori che hanno fatto a me, erano personali ed è una vergogna. Alla fine ho consigliato alla gente di Firenze di andare a casa. Mio padre era grandissimo tifoso della Fiorentina, ma purtroppo c'erano tanti ignoranti dietro la mia panchina».

«Questa è una squadra che può lottare per vincere. Dobbiamo insistere su quello che stiamo facendo, la squadra in allenamento mi da tante soddisfazioni».

«Auguro tutto il meglio a Maurizio, non riuscirò a vederlo alla prossima ma spero di vederlo presto, ci giocheremo il campionato contro loro».


  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi solo i numeri
q 3 N 7 w 2
RISULTATI
21.02
Brescia
NAPOLI
1 - 2
22.02
Bologna
Udinese
1 - 1
22.02
Spal
Juventus
1 - 2
22.02
Fiorentina
Milan
1 - 1
23.02
Genoa
Lazio
2 - 3
23.02
Torino
Parma
-
23.02
Atalanta
Sassuolo
-
23.02
Verona
Cagliari
-
23.02
Roma
Lecce
4 - 0
23.02
Inter
Sampdoria
-
CLASSIFICA
1
Juventus
60
2
Lazio
59
3
Inter
54
4
Atalanta
45
5
Roma
42
6
NAPOLI
36
7
Milan
36
8
Verona
35
9
Parma
35
10
Bologna
34
11
Cagliari
32
12
Sassuolo
29
13
Fiorentina
29
14
Torino
27
15
Udinese
27
16
Lecce
25
17
Sampdoria
23
18
Genoa
22
19
Brescia
16
20
Spal
15
PROSSIMO TURNO
01.03
Lecce
Atalanta
01.03
Milan
Genoa
01.03
Juventus
Inter
01.03
NAPOLI
Torino
01.03
Lazio
Bologna
01.03
Sassuolo
Brescia
01.03
Cagliari
Roma
01.03
Udinese
Fiorentina
01.03
Sampdoria
Verona
01.03
Parma
Spal