delaurentiis_6.jpg

Aurelio, ma che dici? Quei risultati che sbandieri sono proprio il motivo per cui non puoi criticare Sarri

Scritto da -

Il presidente dovrebbe ricordare che con Sarri il Napoli è cresciuto sotto il profilo del gioco, dei risultati e anche come patrimonio
Ancora non riusciamo a capire se ci è andata più di traverso la sconfitta oppure la sparata di De Laurentiis. Questo perché il ko del Bernabeu mal che vada ci costerà un'eliminazione già messa in preventivo. La sparata di Aurelio invece può avere delle ripercussioni più profonde, perché viene dall'interno e potenzialmente apre una pericolosa fase di gelo tra dirigenza squadra e staff tecnico.

Abbiamo difeso il presidente praticamente sempre, sulla base dei suoi risultati. Quando lo offendevano, gli facevano striscioni contro o lo accusavano di fare del Napoli il proprio bancomat, noi ci siamo sempre schierati apertamente dalla sua parte perché c'erano i risultati del campo a dargli ragione.
Per quegli stessi motivi, oggi però diciamo che la sua sparata è un non-senso logico.

Se De Laurentiis giustamente sbandiera i suoi risultati per respingere le critiche, allora dovrebbe a sua volta guardare i risultati di Sarri (sul campo e sul bilancio) prima di criticarlo. Se i giocatori oggi valgono 3 volte di più è perché Sarri li ha messi dentro un sistema di gioco che funziona come un orologio. Ma se funziona come un orologio è perché nessuno va in campo se non conosce a memoria il meccanismo. E questo può richiedere un giorno, un mese ma pure un anno.

A De Laurentiis brucia aver speso 20 o 30 milioni per giocatori che non vede giocare mai? Allora per coerenza dovrebbe pensare anche a quello che grazie a Sarri ha venduto per 90 milioni a 29 anni, oppure a quello che stava per vendere a 15 lo scorso anno (K2) e che quest'anno ne vale 50. Oppure pensare a quanto vale adesso Zielinski, o a quanto vale adesso Mertens...
Se un'analisi va fatta, deve pensare a tutto e non solo a quello che gli rode, ma pure a quello che gli è tornato utile.

A conti fatti, se la sfida del Bernabeu doveva dirci a che punto è il Napoli possiamo tirare due somme: la squadra non ha saputo reggere ancora il confronto con i Galacticos, ma ha ancora il modo per rifarsi e recuperare. De Laurentiis invece questa sfida l'ha persa malissimo, e chissà se la recupera...

img di Stefano Mastronardi


  Commenti (0) Inserisci un commento (I commenti saranno sottoposti a moderazione)




Inserisci un commento
Nome (obbligatorio)

Email (obbligatorio, non sarà pubblicata)

Sito Web


Antispam: scrivi la prima e l'ultima lettera (case sensitive)
9 A b 6 s 6
RISULTATI
29.02
Lazio
Bologna
2 - 0
29.02
NAPOLI
Torino
2 - 1
01.03
Lecce
Atalanta
2 - 7
01.03
Cagliari
Roma
3 - 4
08.03
Parma
Spal
0 - 1
08.03
Milan
Genoa
1 - 2
08.03
Sampdoria
Verona
2 - 1
08.03
Udinese
Fiorentina
0 - 0
08.03
Juventus
Inter
2 - 0
09.03
Sassuolo
Brescia
3 - 0
CLASSIFICA
1
Juventus
63
2
Lazio
62
3
Inter
54
4
Atalanta
48
5
Roma
45
6
NAPOLI
39
7
Milan
36
8
Verona
35
9
Parma
35
10
Bologna
34
11
Sassuolo
32
12
Cagliari
32
13
Fiorentina
30
14
Udinese
28
15
Torino
27
16
Sampdoria
26
17
Genoa
25
18
Lecce
25
19
Spal
18
20
Brescia
16
PROSSIMO TURNO
08.03
Genoa
Parma
08.03
Inter
Sassuolo
08.03
Bologna
Juventus
08.03
Lecce
Milan
08.03
Fiorentina
Brescia
08.03
Torino
Udinese
08.03
Atalanta
Lazio
08.03
Verona
NAPOLI
08.03
Spal
Cagliari
08.03
Roma
Sampdoria