gattuso-2019-1.jpg

Gattuso: «Per un tempo abbiamo fatto il solletico. Osimhen è tanta roba. Cambio modulo? Devo pensare all'equilibrio»

Scritto da -

Il tecnico azzurro Gennaro Gattuso ha parlato dopo il successo di Parma.
«Dobbiamo fare i complimenti a tutta la squadra per questa partita. Noi abbiamo qualità, ma dobbiamo capire che solo quella non ti porta da nessuna parte. Bisogna correre e migliorare sulle seconde palle. Nel primo tempo abbiamo fatto il solletico al Parma nonostante abbiamo speso tanto. Non abbiamo mai attaccato la profondità con nessuno, quello è stato l'errore più grande. L'ingresso di Osimhen ci ha dato un valore aggiunto, perché sappiamo che in questo momento ha una marcia in più. Sapevamo che nel finale poteva darci qualcosa di importante».

Abbracciare il 4-2-31. «Se avessimo perso molti mi avrebbero detto che era assurdo giocare con il 4-2-3-1. Dobbiamo inseguire i nostri principi e trovare l'equilibrio, perché negli ultimi minuti ho visto diverse disattenzioni che non mi sono piaciute. Dobbiamo migliorare in questo, è una squadra che deve guardare questi particolari senza regalare nulla. Devo pensare all'equilibrio della squadra. Dobbiamo imparare a metterci a disposizione di ogni compagno, solo così possiamo tornare nei primi quattro posti».

Ancora su Osimhen. «E' un ragazzo fantastico soprattutto a livello umano. E' troppo facile averci un buon rapporto, dopo 4-5 giorni è diventato amico di tutti negli spogliatoi. Non si dimentica da dove è partito ed i sacrifici che ha fatto. Mi colpì già la prima volta che ci parlai, è un ragazzo giovane con la testa di un quarantenne. Da quando è arrivato ha dimostrato di essere davvero tanta roba».

Sul mercato. «Noi allenatori dobbiamo farcene una ragione, è una sessione particolare dove girano pochi soldi. Non sono aziendalista ma bisogna rispettare questo stato di cose. Senza tifoseria e senza gli sponsor che pagano al 100% dobbiamo ridimensionarci».

Su Fabian Ruiz: «Per come si muove in fase di non possesso è uno dei più forti, deve migliorare nella copertura del campo quando giochiamo a due. E' stato dieci giorni in Nazionale e sta lavorando tanto, è normale che debba ancora entrare al meglio in condizione».

Su Koulibaly: «Mi dispiacerebbe se dovesse andare via, ma il Napoli deve pensare ai numeri purtroppo. Egoisticamente ovviamente se rimane sono contento, ma in questo momento c'è da valutare anche il lato economico».

Su Lozano. «Nel secondo tempo ha messo 4-5 palloni in area. E' un giocatore diverso, è vivo. Ha caratteristiche ben precise, bisogna che giochi a campo aperto. Se vuoi che venga a palleggiare non è il suo forte. Ma quest'anno può darci una grossa mano».



RISULTATI
23.10
Sassuolo
Torino
3 - 3
24.10
Lazio
Bologna
2 - 1
24.10
Genoa
Inter
0 - 2
24.10
Atalanta
Sampdoria
1 - 3
25.10
Cagliari
Crotone
4 - 2
25.10
Benevento
NAPOLI
1 - 2
25.10
Fiorentina
Udinese
-
25.10
Parma
Spezia
2 - 2
25.10
Milan
Roma
-
25.10
Juventus
Verona
-
CLASSIFICA
1
Milan
12
2
NAPOLI
11
3
Sassuolo
11
4
Inter
10
5
Atalanta
9
6
Sampdoria
9
7
Juventus
8
8
Roma
7
9
Verona
7
10
Cagliari
7
11
Lazio
7
12
Benevento
6
13
Spezia
5
14
Fiorentina
4
15
Parma
4
16
Genoa
4
17
Bologna
3
18
Udinese
3
19
Torino
1
20
Crotone
1
PROSSIMO TURNO
01.11
NAPOLI
Sassuolo
01.11
Roma
Fiorentina
01.11
Crotone
Atalanta
01.11
Sampdoria
Genoa
01.11
Inter
Parma
01.11
Udinese
Milan
01.11
Bologna
Cagliari
01.11
Verona
Benevento
01.11
Torino
Lazio
01.11
Spezia
Fiorentina