napoli-roma-insigne-maradona-1.jpg

NAPOLI, show per DIEGO e poker alla Roma. INSIGNE gol alla MARADONA

Scritto da -

Diego si sarà divertito da lassù, nel palco d'onore, a vedere un Napoli così.
Gli azzurri onorano alla grande la sua memoria, e Insigne gli confeziona un omaggio "personalizzato" con una punizione dedicata a lui.

Il Napoli ritrova la vittoria in casa dopo un mese e mezzo, e questo coincide con il ritorno al 4-3-3. Che non solo propizia la vittoria, ma convince sotto il profilo di gioco e compattezza.
Certo, la Roma ci mette del suo, ma un 4-0 è pur sempre un 4-0.

FORMAZIONI
NAPOLI (4-3-3): Meret - Di Lorenzo, Manolas, Koulibaly, Mário Rui - Fabián, Demme - Lozano, Zielinski, Insigne - Mertens
ROMA (4-3-2-1): Mirante; Mancini Cristante Ibanez; Karsdorp Veretout Pellegrini Spinazzola; Pedro, Mkhitaryan; Dzeko

La versione in maglia argentina del Napoli è col 4-3-3, che Gattuso aveva già rispolverato nel finale contro il Rijeka. In fase difensiva dà senza dubbio maggiore compattezza e crea uno schermo più forte al doppio trequartista della Roma. Inoltre consente una uscita dal pressing molto meno problematica, e movimenti molto più incisivi in attacca.
Un buon Napoli, agevolato anche da una Roma che è versione molto sbiadita della squadra vista nelle ultime partite.

Eppure nel contesto di un inizio a ritmi molto soft, al 7' rischiamo grosso quando il guardalinee ferma Mkhitaryan lanciato verso la porta. Offside molto dubbio, ci è andata bene.
Sarà l'unica sortita della roma nel primo tempo, la seconda ci sarà al 34' (dopo il gol di Insigne), quando Dzeko manda alto una sponda aerea di Cristante.
Per il resto è solo Napoli, che sfrutta i duelli in fascia di un Lozano molto ispirato, anche perché deve dedicarsi solo a offendere (anche se è suo un bel recupero in area su Spinazzola al 28')..

Proprio il Chucky al 12' serve Mertens a rimorchio, ma il tiro del belga è sballato.
Al 13' Mertens e Insigne si disturbano su un cross basso di Mario Rui, che al 19' serve Zielinski in area ma il polacco tira molle tra le bracia di Mirante.
Il Napoli colleziona cross in mezzo e calci d'angolo, ma non trova la chiave giusta per aprire il lucchetto.

Almeno fino al 30, quando Insigne disegna una parabola perfetta su punizione dai 25 metri da posizione defilata, sblocca il punteggio e va a baciare la maglia di Diego.

Come detto, la reazione della Roma è modesta, mentre il Napoli ha altre due occasioni.
Al 35' Lozano fa tutto bene, ma il tiro viene deviato in angolo da un difensore. Al 42' Zielinski dà profondo per Mertens che entra in area e impegna Mirante.
Al riposo è 1-0, ma va stretto agli azzurri.

In avvio di ripresa, la Roma si allunga e il Napoli sciupa in successione due occasioni: prima Fabian tocca male per Mertens che arrivava all'altezza del dischetto solissimo, poco dopo Lozano ignora Zielinski sul palo lontano e prova il tiro, che Mirante manda in angolo.
Con passare dei minuti perdiamo brillantezza, soprattutto nelle uscite.
Ma nel momento in cui la Roma comincia a essere più arrembante (senza produrre nulla), al 64' Fabian Ruiz conclude un contropiede con un tiro dal limite nell'angolino che batte Mirante, 2-0.

Gattuso cambia: fuori Lozano, dentro Politano.
Cambia anche la Roma, che si sbilancia e toglie Dzeko per il più vivace Carles Perez.
Il Napoli però si compatta e respinge ogni assalto.
E al 77' esce anche Zielinski, per Elmas.

Proprio il macedone propizia il tris all'80: Politano lancia Di Lorenzo, cross arretrato per Elmas che spara la botta dal limite, Mirante respinge ma Mertens è lì a ribadire il rete.
La partita finisce qui, ma Politano la infiocchetta all'87' con un'altra gemma, visto che scarta anche il portiere prima di segnare il 4-0.


RISULTATI
19.02
Fiorentina
Spezia
3 - 0
19.02
Cagliari
Torino
0 - 1
20.02
Lazio
Sampdoria
1 - 0
20.02
Genoa
Verona
2 - 2
20.02
Sassuolo
Bologna
1 - 1
21.02
Parma
Udinese
2 - 2
21.02
Milan
Inter
0 - 3
21.02
Atalanta
NAPOLI
4 - 2
21.02
Benevento
Roma
0 - 0
22.02
Juventus
Crotone
3 - 0
CLASSIFICA
1
Inter
53
2
Milan
49
3
Juventus
45
4
Roma
44
5
Atalanta
43
6
Lazio
43
7
NAPOLI
40
8
Sassuolo
35
9
Verona
34
10
Sampdoria
30
11
Genoa
26
12
Bologna
25
13
Udinese
25
14
Fiorentina
25
15
Benevento
25
16
Spezia
24
17
Torino
20
18
Cagliari
15
19
Parma
14
20
Crotone
12
PROSSIMO TURNO
26.02
Torino
Sassuolo
27.02
Spezia
Parma
27.02
Verona
Juventus
27.02
Bologna
Lazio
28.02
Sampdoria
Atalanta
28.02
Crotone
Cagliari
28.02
Inter
Genoa
28.02
Udinese
Fiorentina
28.02
NAPOLI
Benevento
28.02
Roma
Milan