gattuso-intervista-2020-1.jpg

Gattuso: «Poco veleno sotto porta e timidi nei contrasti, poteva finire male. Fortuna che c'è Zielinski. Osimhen? Ha sbagliato...»

Scritto da -

Il tecnico azzurro Gennaro Gattuso ha parlato dopo il successo contro il Cagliari.
«Mi sono arrabbiato sul gol perché abbiamo messo il piedino come i bambini che hanno paura di farsi male, e poi perché non puoi arrivare venti volte in zona gol e arrivarci senza veleno. Dieci palle gol sono tante, poche squadre le creano. Poi sul gol non ne parliamo, sembravamo una banda di ragazzini con la paura di mettere il piede. Voglio vedere il veleno sotto porta, ce lo portiamo da troppo tempo dietro questo problema. Siamo la squadra che crea di più e che offre meno chance agli avversari. E' stato bravo Zielinski a rimetterla subito a posto, altrimenti sarebbe stato diverso. Ci saremmo preso a martellate nelle parti basse».

Napoli da Scudetto? «Il Napoli ha tanti pregi e tanti difetti. Chi è bravo tecnicamente manca di cattiveria e viceversa. Ma non si può giocare sempre di fioretto o di sciabola, dobbiamo dare mentalità alle nostre prestazioni. Esprimiamo un calcio anomalo in Italia, molto europeo, siamo sempre alla ricerca del palleggio, però ci manca continuità e anche la mentalità di riuscire a soffrire nei momenti di difficoltà. Però siamo migliorati in questo».

Su Zielinski. «Lui danza sul pallone, fa cose incredibili. Fa delle sterzate assurde, è un giocatore completo ed in questo momento ha tutto per diventare un grandissimo giocatore. Gli manca un po' di cattiveria negli ultimi 20 metri. Se giochiamo con la mezzapunta è perché lui può far bene lì, è un giocatore molto importante».

Sul caso Osimhen. «Lippi era il mio maestro e quando sbagliavo mi diceva di bollire nel mio brodo. Ora Osimhen deve fare altrettanto. Sa che ha sbagliato e ha chiesto scusa, la società poi farà delle cose... ma queste sono cose che restano tra noi. Sa di aver sbagliato anche nei miei confronti, perché sono io che gli ho dato l'autorizzazione ad andare in Nigeria assumendomi questa responsabilità... quindi ho sbagliato anche io e quando lo vedrò gli parlerò».


RISULTATI
15.01
Lazio
Roma
3 - 0
16.01
Sampdoria
Udinese
-
16.01
Bologna
Verona
1 - 0
16.01
Torino
Spezia
-
17.01
Inter
Juventus
-
17.01
Crotone
Benevento
-
17.01
Sassuolo
Parma
-
17.01
NAPOLI
Fiorentina
-
17.01
Atalanta
Genoa
-
18.01
Cagliari
Milan
-
CLASSIFICA
1
Milan
40
2
Inter
37
3
Roma
34
4
Juventus
33
5
Atalanta
31
6
NAPOLI
31
7
Lazio
31
8
Sassuolo
29
9
Verona
27
10
Benevento
21
11
Sampdoria
20
12
Bologna
20
13
Fiorentina
18
14
Spezia
17
15
Udinese
16
16
Cagliari
14
17
Genoa
14
18
Torino
12
19
Parma
12
20
Crotone
9
PROSSIMO TURNO
23.01
Juventus
Bologna
23.01
Lazio
Sassuolo
23.01
Fiorentina
Crotone
23.01
Milan
Atalanta
23.01
Genoa
Cagliari
23.01
Udinese
Inter
23.01
Benevento
Torino
23.01
Verona
NAPOLI
23.01
Roma
Spezia
23.01
Parma
Sampdoria