gattuso-euroleague-conferenza-2020.jpg

GATTUSO: «Siamo pochi e loro molto organizzati, ma è inutie piangersi addosso. Ci aspettano due battaglie»

Scritto da -

Il tecnico azzurro Rino Gattuso e l'attaccante Matteo Politano hanno parlato alla vigilia della sfida contro il Granada.
Ecco le dichiarazioni del tecnico azzurro.

«Siamo in emergenza ma non siamo venuti qui a fare una vacanza. Ci vuole applicazione, mentalità e tenacia perché affrontiamo una squadra forte e organizzata. Siamo pochi, ma riusciremo a essere competitivi».

«Assenza di Lozano? Chucky è un giocatore importante per noi, quest'anno si è riscattato dopo aver vissuto una stagione complicata lo scorso anno. Ma abbiamo anche altri che stanno facendo bene, come Politano e Insigne. Inutile che stiamo qui a recriminare per le assenze, non ne abbiamo neanche il tempo. Assieme alla Juventus siamo l'unica italiana che non ha avuto modo di fare mai una settimana intera di allenamenti ed è dura».

«L'esperienza conta relativamente, perché domani affrontiamo una squadra rognosa che vive la partita di domani come un grande evento. Ci vorrà una squadra capace di battagliare, perché ho visto come hanno affrontato una squadra tecnica come il Barcellona. Loro sono degli spagnoli atipici, vanno veloci e sono agguerriti. Ci aspettano due battaglie».

«Da un po' di tempo a questa parte non abbiamo modo di lavorare davvero, e non possiamo neanche forzare più di tanto perché poi ci sono i muscoli che soffrono. Abbiamo aggregato qualche ragazzo della Primavera anche per questo, anche se voglio sottolineare che nell'anno solare noi siamo una delle squadre che hanno avuto meno problemi muscolari. Però purtroppo quando si gioca così tanto il rischio aumenta».

«L'atteggiamento rispetto a questa partita non cambia rispetto alle altre, perché non possiamo fare calcoli. Dobbiamo stringere i denti perché sabato fa abbiamo fatto una partita durissima, abbiamo portato qualche Primavera... alcuni possono essere anche pronti per giocare, altri un poco meno, ma devo mettere in campo la squadra migliore possibile».

«Siamo in un momento di difficoltà ed è giusto che siamo tutti uniti. Il presidente è il proprietario, è quello che mette i soldi ed anche se ci sono discussioni, bisogna avere rispetto ed educazione. Certe volte nelle famiglie ci sono dei malumori, a me fa piacere quando è presente e penso faccia piacere anche alla squadra. Giusto essere riuniti per far sentire calore a tutti».


RISULTATI
19.02
Fiorentina
Spezia
3 - 0
19.02
Cagliari
Torino
0 - 1
20.02
Lazio
Sampdoria
1 - 0
20.02
Genoa
Verona
2 - 2
20.02
Sassuolo
Bologna
1 - 1
21.02
Parma
Udinese
2 - 2
21.02
Milan
Inter
0 - 3
21.02
Atalanta
NAPOLI
4 - 2
21.02
Benevento
Roma
0 - 0
22.02
Juventus
Crotone
3 - 0
CLASSIFICA
1
Inter
53
2
Milan
49
3
Juventus
45
4
Roma
44
5
Atalanta
43
6
Lazio
43
7
NAPOLI
40
8
Sassuolo
35
9
Verona
34
10
Sampdoria
30
11
Genoa
26
12
Bologna
25
13
Udinese
25
14
Fiorentina
25
15
Benevento
25
16
Spezia
24
17
Torino
20
18
Cagliari
15
19
Parma
14
20
Crotone
12
PROSSIMO TURNO
26.02
Torino
Sassuolo
27.02
Spezia
Parma
27.02
Verona
Juventus
27.02
Bologna
Lazio
28.02
Sampdoria
Atalanta
28.02
Crotone
Cagliari
28.02
Inter
Genoa
28.02
Udinese
Fiorentina
28.02
NAPOLI
Benevento
28.02
Roma
Milan