politano-20212022-1.jpg

POLITANO: «Scudetto? Sappiamo di essere forti. Spalletti è carico. Cori di Firenze sono roba vergognosa»

Scritto da -

L'attaccante del Napoli Matteo Politano ha parlato a Radio Kiss Kiss Napoli.
«Stiamo bene in cima alla classifica, però sappiamo che dovremo essere bravi a rimanere quanto più tempo possibile lassù perchè il campionato è molto lungo. Dovremo avere lo stesso apporccio per le prossime 31 gare, avere la stessa voglia di vincere e di imporre il nostro gioco. Abbiamo attraversato quattro trasferte impegnative su campi difficili, e siamo riusciti ad imporre il nostro gioco. Dobbiamo continuare così. I numeri delle prime sette partite sono importanti, ma rimangono numeri. Non dobbiamo montarci la testa, oltre al campionato c’è l’Europa League in cui dovremo fare una grande rincorsa. Piedi per terra e partita dopo partita».

«A Firenze c’è stato un grande Napoli, abbiamo sofferto ma poi siamo usciti fuori alla grande. Anche nella difficoltà rimaniamo sereni, ne siamo sempre usciti bene: siamo un gruppo che non molla mai e che vuole mettere in mostra le proprie qualità».

Su Spalletti. «E' carico di entusiasmo, lo si vede anche in campo. A livello tattico ho trovato un allenatore cambiato, è forte e ci sta trasmettendo tranquillità e forza. A fine partita non parla quasi mai, a prescindere dal risultato. Fa i complimenti a tutti, poi magari al martedì analizza la partita con tutto il gruppo. Noi cerchiamo di stargli dietro il più possibile. Credo che abbiamo cambiato la mentalità, perché lo scorso anno partite come Venezia e Firenze avremmo avuto paura e non le avremmo vinte. Quest’anno invece manteniamo la calma, abbiamo raggiunto una grande maturità come squadra e ciò fa diventare le cose più semplici».

«Quanto mi piace Napoli? Tantissimo, anche con la bambina mi piace uscire quando ne ho la possibilità. C’è un clima bellissimo. La vita mi è cambiata, avere un figlio è tra le cose più belle al mondo: tornare a casa da lei mi piace un sacco, è una vita più impegnativa (ride, ndr)».

La Nazionale. «Lavorerò per mettere in difficoltà Mancini, mi piacerebbe convincelro a portarmi al Mondiale».

«Torino? Può nascondere tante insidie, abbiamo tre giocatori che rientreranno giovedì prossimo e potrebbero arrivare stanchi e con poco tempo per preparare la partita. Sarà un match difficile, il Torino concede poco e marca a tutto campo».

«Una cosa che mi ha colpito di Spalletti? Grandissimo entusiasmo, ce l’ha trasmesso subito. Vuole imporre il suo gioco, ci ha dato fiducia e dopo la delusione Champions dello scorso anno eravamo ancora rammaricati. Ha messo tutte le cose a posto».

«Osimhen? Victor sta dimostrando il calciatore che era già lo scorso anno, noi sapevamo che sarebbe diventato così forte vedendolo ogni giorno. Ha voglia di lavorare, è giovane e va lasciato tranquillo per incidere in ogni partita».

«Napoli-Juventus? Che emozione il gol del pari, ci tenevamo tantissimo a vincere e so quanto è importante per i tifosi».

«Lo scudetto? Noi pensiamo partita dopo partita, dentro di noi sappiamo di essere forti e di voler arrivare il più in alto possibile. Però piedi per terra, la Serie A è appena iniziata e già dalla prossima partita cercheremo l’ottava vittoria consecutiva».

«Anguissa? Quando è arrivato sembrava che fosse con noi da due anni! È stato bravo ad integrarsi col gruppo, poi in campo è stato eccezionale.»

«Atmosfera diversa in città? Quando vinci c’è sempre grande allegria, è normale che stiano tutti meglio. Vincere aiuta a far bene».

«Una frase in napoletano che mi piace? Una di quelle che dice Insigne, ma meglio evitare le parolacce (ride, ndr)».

«Cori razzisti a Firenze? Vergognoso ciò che è successo domenica, siamo nel 2021 e non si possono sentire certe cose. Questa gente non dovrebbe entrare nello stadio, bisognerebbe tifare e divertirsi».





RISULTATI
26.11
Cagliari
Salernitana
1 - 1
27.11
Sampdoria
Verona
-
27.11
Empoli
Fiorentina
-
27.11
Juventus
Atalanta
-
27.11
Venezia
Inter
-
28.11
Milan
Sassuolo
-
28.11
Udinese
Genoa
-
28.11
Spezia
Bologna
-
28.11
Roma
Torino
-
28.11
NAPOLI
Lazio
-
CLASSIFICA
1
NAPOLI
32
2
Milan
32
3
Inter
28
4
Atalanta
25
5
Roma
22
6
Lazio
21
7
Fiorentina
21
8
Juventus
21
9
Verona
19
10
Bologna
18
11
Torino
17
12
Empoli
16
13
Sassuolo
15
14
Venezia
15
15
Udinese
14
16
Sampdoria
12
17
Spezia
11
18
Genoa
9
19
Cagliari
8
20
Salernitana
8
PROSSIMO TURNO
01.12
Genoa
Milan
01.12
Inter
Spezia
01.12
Bologna
Roma
01.12
Lazio
Udinese
01.12
Fiorentina
Sampdoria
01.12
Torino
Empoli
01.12
Atalanta
Venezia
01.12
Verona
Cagliari
01.12
Sassuolo
NAPOLI
01.12
Salernitana
Juventus