delaurentiis-conferenza.jpg

DE LAURENTIIS: «Nessuna ritorsione a Zielinski, ma a luglio andrà via e devo capire su chi puntare. Su Lindstrom informatevi...»

Scritto da -

Aurelio De Laurentiis a sorpresa ha parlato alla vigilia di Napoli-Verona.

La lista Champions. "Purtroppo ci sono situazioni che non sono per colpa nostra. Sapete meglio di me che la Uefa stabilisce dei paletti e un certo numero di presenze. Dopo aver fatto nuovi acquisti abbiamo dovuto scegliere, mi dispiace dover rinunciare a Dendoncker e Zielinski, ma in vista del prossimo anno devo capire chi ho preso in maniera definitiva e chi con opzione. L'investimento vero è la sperimentazione, non la vittoria ad ogni costo. Io devo capire quali sono gli errori del passato...le cose che non funzionano. Dal 18 febbraio, quando avremmo la rosa più completa possiamo avere un quadro più ampio e può ripartire il campionato, senza scuse, disagi e una rosa che può permetterci di competere su tutti i livelli".

Su Zielinski. "Qualcuno ha parlato di ripicca o un'azione vendicativa, ma assolutamente no. E' un bravissimo ragazzo e un giocatore di livello. Le scelte però sono state fatte perché lui da luglio non sarà più con noi e quindi dobbiamo capire chi continuerà con noi nel prossimo anno. C'è Traore che potrebbe essere riscattato, lo stesso per Dendoncker che però lui abbiamo sacrificato in lista Uefa".

Il difensore mancato. "In uscita si pensava Ostigard e io ero su Dragusin con la migliore offerta, lo dice anche il Genoa... però lui ha preferito l'Inghilterra a noi e al Bayern Monaco. Serviva uno veloce e abbiamo ripiegato su Perez, ho fatto un incontro a Napoli con Gino Pozzo. Dopo 3 ore gli ho detto che avevo bisogno di scappare via per parlare con il Sindaco di Castellammare per la nuova casa del Napoli. Gli avevo promesso 18 milioni all inclusive, poi mi è stato detto dai miei dirigenti che c'erano altre spese a chi l'ha fatto crescere negli anni, al suo procuratore e ho detto basta mi avete rotto i coglioni, salta tutto. Peraltro in quel momento Mazzarri si è messo a tre dietro e ha rivalutato Ostigard. Io ho pensato che dovevo investire su un giocatore che magari in estate cambiando le cose non rientrava nei piani. Per questo motivo ho detto a questo punto puntiamo su Ostigard che se lo volevano comprare per 10 milioni qualcosa varrà, abbiamo preso anche Dendoncker che può fare anche il difensore".

Su Lindstrom. "Ha fatto 23 partite sia in Nazionale che nel club come ala destra, poi ne ha fatte 19 come trequartista, poi centrocampista a destra 1 e a sinistra 3. Bisogna di documentarsi, sento dire sempre 'chi cazzo hanno comprato?, serviva un'ala destra ed è arrivato un trequartista', non è così. Bisogna collaborare tra stampa e noi".

Su Samardzic. "Era sul tavolo come tanti altri. Ma oltre ai soldi c'è il problema che se compri devi vendere, non solo da parte nostra, ma anche gli altri devono sostituire. Poi c'è il problema degli extracomunitari e Malagò la pensa come me per abolire la legge Bossi-Fini, ma l'asso-calciatori vota a favore del consiglio federale e non si porta a casa il cambiamento".

Conferenze. "E' mia intenzione non fare più le conferenze stampa pre-partita, perché l'allenatore va lasciato in pace, ma di che vi deve parlare? Il lunedì a freddo ha più senso parlare con la stampa rispetto dopo la partita, quando ci sono sempre le stesse domande e quasi sempre disposte diplomatiche. C'è una confusione incredibile nel calcio italiano e non si capiscono tante cose".


RISULTATI
03.03
Verona
Sassuolo
-
03.03
Inter
Genoa
-
03.03
Empoli
Cagliari
-
03.03
Lazio
Milan
-
03.03
Frosinone
Lecce
-
03.03
Torino
Fiorentina
-
03.03
Atalanta
Bologna
-
03.03
Udinese
Salernitana
-
03.03
NAPOLI
Juventus
-
03.03
Monza
Roma
-
CLASSIFICA
1
Inter
69
2
Juventus
57
3
Milan
53
4
Bologna
48
5
Atalanta
46
6
Roma
44
7
Fiorentina
41
8
NAPOLI
40
9
Lazio
40
10
Torino
36
11
Monza
36
12
Genoa
33
13
Empoli
25
14
Lecce
24
15
Udinese
23
16
Frosinone
23
17
Verona
20
18
Sassuolo
20
19
Cagliari
20
20
Salernitana
13
PROSSIMO TURNO
10.03
Genoa
Monza
10.03
Juventus
Atalanta
10.03
Cagliari
Salernitana
10.03
Lazio
Udinese
10.03
Fiorentina
Roma
10.03
NAPOLI
Torino
10.03
Bologna
Inter
10.03
Sassuolo
Frosinone
10.03
Milan
Empoli
10.03
Lecce
Verona